Ogg.: Valori percepiti e modifica dello status di utente

Cara Elena,

aderisco molto volentieri all'iniziativa sperando di portare il mio
pezzettino di contributo positivo alla list.

Il ragionamento che vorrei portare nella discussione è il seguente:

  • Non tutti i prodotti e i servizi proposti attraverso la rete vengono
  • recepiti correttamente dagli utilizzatori o ne attragono l'attenzione.
    Sembrerebbe che i prodotti più attraenti siano quelli il cui valore
    intrinseco e commerciale sia percepito in maniera assoluta dall'utente.
    Es.: hardware, software, Coca Cola, jeans Levi's, borsa Prada etc.
    Per quanto riguarda i servizi vale la regola della conoscenza del
    fornitore, cioè il valore commerciale e di serietà del fornitore è
    universalmente riconosciuto.

  • L'utente di internet è sottoposto a milioni (miliardi) di messaggi su
  • tutto e di più. Fatto sta che l'atteggiamento generale è quello di una
    persona che alla guida della propria auto passa per una strada piena di
    manifesti pubblicitari.....guarda e passa. A seguito di alcune riflessioni
    fatte con amici esperti di direct marketing, ritengo che si possa
    affermare che il messaggio attraverso un sito può indurre i comportamenti
    sollecitati, solo se l'utente passa da uno stato di pura osservazione ad
    uno di completa interazione con l'informazione stessa.

    I sassi sono lanciati.

    Cari saluti.

    Gabriele Sportoletti