Opt-in e opt-out

Salve,

Secondo le mie conoscenze ho individuato due tipi di "opt-out", nel
primo tipo la lettera viene inviata su iniziativa autonoma dell'azienda e
vige il silenzio assenso cioè se non ti cancelli dalla lista riceverai
sempre queste notizie; nel secondo tipo di "opt-out" la lettera viene
sempre inviata su iniziativa dell'azienda ma se non ti iscrivi alla
mailing non riceverai mai alcuna informazione.

Vi chiedo, queste due forme di pubblicità sono lecite? Il primo tipo
di opt-out è meno lecito del secondo? Quali sono le normative in merito,
anche alla luce del "rapporto su una proposta di direttiva europea sulla
comunicazione elettronica e la riservatezza dei dati che si esprime a
favore di un sistema di opt-out per la messaggistica elettronica quali
e-mail e sms" presentata al parlamento europeo?

Visto che vorrei creare una mailing-list con il metodo dell' "opt-out"
di secondo tipo, cioè raccogliere indirizzi email sparsi per internet,
chiedere il permesso ai proprietari di inviare messaggi pubblicitari e
vendere tali email alle aziende che mi chiederanno tale servizio, Vi
chiedo , è giusto questo tipo approccio per iniziare un'agenzia di e-mail
marketing? è lecito usare l' "opt-out" di primo tipo "? (silenzio
assenso), e se no qual'è il migliore?

Non è pubblicità indesiderata anche solo chiedere il permesso?

Alessandro Strano