Pagate per uccidere i motori.......

Fabio scrive:

>>>>>>>

A parte questo, sui motori che
vendono le parole chiave, chi continuera' ad andare?
La massa impreparata. Che peraltro usa directory e
portali, non motori. Virgilio, non Altavista. Oppure
Repubblica On line. Una massa di basso livello, poco
attenta, non segmentabile.

>>>>>>>>

In realta' il fenomeno dei motori a pagamento pay per rank (o per click)
e del pagamento per il posizionamento nei motori tradizionali
credo soddisfi proprio gli utenti piu' preparati e professionali oramai
stufi nell' utilizzare motori che forniscono TROPPI
RISULTATI poco selezionati

Il pozionamento a pagamento garantisce infatti:

  • all' inserzionista:
  • visibilita' e nel caso dei ppr costi basati sui risultati

    -all' utente:
    coerenza tra ricerca e risultati,in una parola
    QUALITA'.

    Penso proprio che il futuro anzi il presente sia questa
    direzione.

    Tutte le campagne fatte da me con i motori NON gratuiti
    hanno avuto risultati molto buoni ..li consiglio caldamente.

    Nota.
    In 3 anni i motori ppr sono passati da 1a +di 140 e praticamente tutti i
    motori tradizionali hanno introdotto qualche fee .........

    saluti a tutti

    Carlo Botteon
    www.affiliazioni.com
    Affiliazioni sul web in Italia