Plagi e copiature

Riprendendo un argomento lanciato da Simonetta Zandiri poco tempo fa,
vorrei chiedere alla lista un consiglio:

e' da un paio d'anni che scrivo, per puro diletto, una newsletter di
e-novita' da New York, dove vivo.

Adesso ci sono circa 2000 iscritti e mi sono accorto che le mie newsletter
vengono regolarmente "rilanciate" su numerosi quotidiani e riviste, sia
online che offline.

Alcuni, la maggioranza, riportano correttamente la fonte. Altri no e
rimaneggiano un po' l'articolo in modo da "camuffarlo" un po'.

In occasione della mia ultima newsletter, pero', ho visto che la
Repubblica ha copiato l'articolo sul giornale cartaceo, parola per parola,
e non ha fatto alcun riferimento alla fonte (ne' mi ha informato in alcun
modo).

E' un comportamento lecito? Posso "rompergli le scatole" in qualche modo,
magari legalmente?

Grazie per l'aiuto

paolo bonsignore
paolo@nycebriefing.com