Posizionamento nei motori di ricerca. Le aziende italiane ci sono?

Ciao a tutta la lista!

si fanno grandi discorsi sul posizionamento nei motori di ricerca, SEO,
ecc.

Mi sono domandata l'anno scorso quanto fossero visibili le aziende
esportatrici italiane sui motori/directory internazionali, cercando con
parole chiave in inglese.

Premetto che lavoro alla Camera di Commercio di Padova e che mi serviva
avere una risposta per poter indirizzare la azioni formative e
promozionali della Camera nella direzione più utile al nostro export.

Ho approfittato di una stagista della locale Università alla quale ho
fatto usare in modo intensivo Agent Web ranking su più di 400 siti di
esportatori padovani che avevano un sito in inglese (gli altri 1400 o non
avevano il sito o ce l'avevano solo in italiano...).

Sono stati analizzati i posizionamenti su google, alavista, aol, yahoo ed
anche overture (a pagamento) utilizzando le parole di descrizione delle
merci per ogni singola azienda che si trovano ora sul portale degli
esportatori padovani www.padovabiz.it.

I risultati sono stati stravolgenti: il 40% dei siti attivi (184 su 464)
non venivano rilevati, neanche cercando con il nome dell'azienda.
Ovviamente il settore industriale era quello più visibile sul web, mentre
la piccole imprese (meno di 20 dipendenti) - come ci si poteva aspettare -
erano molto meno visibili delle aziende al di sopra di tale soglia.

Però (sorpresa!) le aziende non c'era molta differenza di visibilità tra
aziende di 40 dipendenti ed aziende di 400.

Basandosi sul numero di keyword totali utilizzate su 9.165 keyword di
descrizione dei prodotti, solo in 1292 casi è stato raggiunto un qualche
risultato di ricerca (pari al 14%).
Mio commento: le nostre aziende rischiano di essere tagliate fuori.
La grande maggioranza non sa ancora utilizzare il nuovo mezzo di
comunicazione.

La sintesi della ricerca è disponibile su:
http://www.pd.camcom.it/dev_cciaa/web.nsf/web/visibilità_internet_esportatori

Per non parlare poi degli errori di comunicazione dei siti.
E' stato fatto un check su 76 siti di aziende di Padova (check effettuato
da Sofia Postai, per conto della Camera di Padova che ha inviato una
relazione personalizzata ad ogni azienda).
Da mettersi le mani nei capelli!! :-((

I risultati sono stati riassunti in un "benchmarking" che sarà in
appendice sul nuovo libro di Sofia ("Siti che funzionano" completamente
rifatto) che uscirà a fine ottobre e poi sarà anche pubblicato su Internet.
Un'anticipazione: il problema in genere non è che le aziende scrivono in
modo troppo sbrodolato, ma che proprio scrivono troppo poco (Sofia parla
di problemi di afasia)...

Se questa non è una sorpresa..

Il check era stato commissionato dopo che un'analisi molto più
superficiale ed approssimativa aveva evidenziato errori macroscopici:
vedi: http://www.pd.camcom.it/dev_cc iaa/web.nsf/web/export_Pd_su_I nternet

Ovviamente abbiamo avviato dei percorsi di formazione per le imprese che
potranno senz'altro aiutare o almeno spero.

Mi piacerebbe avere dai membri della lista considerazioni e commenti.

Saluti a tutti!

Liana Benedetti
Capo Servizio Sviluppo Informatico
Camera di Commercio di Padova
liana.benedetti@pd.camcom.it
www.pd.camcom.it