Progetto anti spamming

Carissimi amici e amiche,

da tempo seguo la list in modalita' LARGE.

Credo di poter affermare che il 50 per cento dei msg riguardino, trattino,
approfondiscano, accusino, ridicolizzino il tanto sentito problema
spamming.

Posssibile che per voi sia un problema cosi' pesante?

Possibile che della famosa new economy o virtual economy o global economy
l'argomento predominante in Italia sia lo spamming?

Devo ammettere che seguo altre liste italiane e la situazione e' identica.

Proviamo a convogliare il tempo dedicato ad arrabbiarci e maledire
gli spammer in qualcosa di positivo? (credo tolto ai pochi minuti liberi -
come e' per tutti noi slave della economia on line)

Vedo ogni tanto transitare in lista messaggi di richiesta di informazioni
per il search engine ranking. Bene personalmente nel 2000 ho posizionato i
siti commerciali (quindi non gli istituzionali la classica vetrina
aziendale) di una cinquantina di aziende italiane nella prima pagina dei principali
motori di ricerca mondiali (non Virgilio) - tenendoceli ad oltranza.

Per dare pochi numeri un sito che vende CAMION (naturalmente non su carta
di credito) in 9 mesi ha prodotto circa 190.000 visite - di cui il 75% ha lasciato
l'e-mail per essere contattato. (pensate che l'azienda in questione ne possiede altri 7)

Io offro gratuitamente la mia conoscenza e i miei servizi per promuovere
un sito che andremo a creare su progetto comune (in lingua inglese) -
indipendentemente dall'argomento - (naturalmente non un sito sul teatro Kabuki).

Tutto cio' sperando di togliervi anche gli ultimi minuti liberi, finendola
di parlare di spamming e iniziando a parlare di qualcosa di costruttivo.

Perdonate lo sfogo - niente di personale con nessuno.

Saluti

Semprini Guglielmo
Content-NET
content@galactica.it