Pubblicita' sulle ricariche telefoniche

Ciao Elena
Ciao Mlist

è molto tempo che non scrivo però vi seguo sempre
mi permetto di intervenire perchè ho pensato ad una possibile soluzione
di un "problema" attuale (certo, in generale, non è la cosa più importante da risolvere in Italia e nel mondo ;-) )

Mi sembra che, in seguito alle legge Bersani
che ha eliminato la "tassa" sulla ricarica del telefonino (era ora per i consumatori),
gli esercenti che erogano la vendita delle ricariche (tabaccai, bar, etc...)
non abbiamo più alcun guadagno su questo servizio
o comunque il loro agio è diminuito (sotto casa mia
il bar un giorno ha fatto pure "sciopero" del servizio di ricarica....
fortunatamente cappuccio e cornetto si sono salvati ;-) )

Vengo al dunque: esiste una società (o forse più di una) che vende
pubblicità dietro gli scontrini del supermercato (pure li....tanto siamo poco bersagliati).

Lo reputo un buon mezzo per veicolare sconti e promozioni...che ne dite?

Non si potrebbe vendere anche pubblicità dietro le scratch-card delle ricariche o dietro gli scontrini di ricarica che escono dalla macchina Sisal!?

Una parte della raccolta pubblicitaria andrebbe ai gestori di telefonia,
una parte all'esercente e, magari, una parte potrebbe essere destinata,
di volta in volta, ad ONLUS, insieme con un messaggio "sociale" che accompagna la pubblicità dell'inserzionista....

Che ne dite?
Ho già parlato con 2 uffici stampi dei gestori (da giornalista)
Sono rimasti un po' "sorpresi", però mi fanno sapere.

Il mio ruolo? Mi potrei occupare della raccolta pubblicitaria....
Cerco partners (non è che mo mi rispondono pure da incontrisentimentalionline.com ;-))

Vi ringrazio per l'attenzione
e Vi saluto con un altro sorriso ;-)

Alberico