Radio Virgin sui cellulari UMTS

"Virgin" lancia la sua radio gratuita da ascoltare coi cellulari UMTS, con
una qualità stereofonica e digitale paragonabile ad un CD
[notizia su http://punto-informatico.it/p.asp?i=51851].

I tecnici della Sydus, azienda di Singapore specializzata in tecnologie
per i nuovi media, giurano che si tratta della killer application del
momento per tutti i cellulari di terza generazione basati sullo standard
di trasmissione UMTS.

Il gruppo britannico si lancia così alla conquista di nuovi ascoltatori,
mirando sopratutto al blocco asiatico: l'obiettivo è affermarsi in India,
Thailandia, Singapore e nella grande Cina. Virgin si augura di poter
iniziare una nuova tendenza innovatrice, che stimoli l'intero settore
radiofonico britannico alla migrazione su cellulari 3G – con l'augurio di
far trionfare lo Union Jack nel panorama di questi grandi, promettenti
mercati.

Un lettore di PI commenta la notizia provando a fare due conti su quanto
costerebbe la radio di Virgin in Italia:
______________

Applicazione interessante, viste le capacità di molti cellulari di
riprodurre audio con buona qualità. Ma vediamo quanto costerebbe in Italia
usufruire di un servizio di questo genere (escluse eventuali promozioni
dei gestori) solamente per un'ora:

Nell'articolo si legge che un'ora di trasmissione "peserebbe" all'incirca
7MB, quindi 7168KB.

Tim:

  • tariffa a traffico (0,006euro/KB)
  • 7168 * 0,006 = 43,008 euro

    Tre:

  • tariffa a traffico (0,004euro/KB)
  • 7168 * 0,004 = 28,672 euro

    Vodafone:

  • tariffa a tempo (1,9 euro ogni 15 minuti)
  • 4 * 1,9 = 7,600 euro

  • tariffa a traffico (0,006euro/KB)
  • 7168 * 0,006 = 43,008 euro

    Wind:

  • tariffa a traffico (0,003euro/KB)
  • 7168 * 0,003 = 21,504 euro

    Quando si decideranno a creare delle vere tariffe flat per l'umts? A parte
    l'uso di servizi come questo, con un'adeguata copertura gli operatori di
    telefonia mobile potrebbero essere, grazie all'UMTS, gli unici veri
    concorrenti di Telecom Italia sulle connessioni a banda larga.
    Evidentemente, però, suonerie e mms rendono di più


    La domanda sorge spontanea: ma quanta costa UMTS in Inghilterra, India,
    Thailandia, Singapore e Cina, se possono permettersi la radio via
    cellulare? Escludo che in Thilandia, o in India, possa costare le cifre
    folli che abbiamo in Italia. E quindi?