Rapporto dal Webb.it 2003 :-)

Cari iscritti,

doveroso per chi gioca in casa qui a Padova postare una descrizione della
giornata di venerdi' passata al Webb.it.

Dopo aver superato un po' di carenze organizzative (dico, ci voleva tanto
a organizzare meglio i parcheggi e ad aiutare chi arrivava con il treno,
che si trovava a 600 metri di distanza senza sapere dove andare? Padova e'
la mia citta', ma quelli di Catania si perdevano...).. si entra in Fiera.

L'ambiente e' bello, in entrata c'e' il Jobmeeting point per tutti gli
studenti (e non) che desiderano lasciare il curriculum.. mi colpisce
particolarmente lo stand Marzotto con la gente in fila... il giorno prima
hanno lasciato a casa 400 persone nei loro stabilimenti di Schio.. un
grosso boh e' l'unica cosa che mi viene in mente.

E a parte questo, ci sono sette-otto stand (Provincia PD, CNA e altri) che
sembrano pagati a cottimo per raccogliere curriculum.. mi sovviene il
pensiero malizioso che debbano farlo per dimostrare che i finanziamenti
che hanno ricevuto servano a qualcosa, ma forse sono troppo cattivo.... ;-)

Superata questa area, che onestamente poteva essere posizionata meglio,
c'e' il bello di Webb.it e cioe' un immenso capannone fieristico pieno di
postazioni Internet. Tanta bella gente.. c'e' un po' di tutto, dagli scout
di Global Scoutlink ai programmatori di dev2dev.it.

E' bello vedere tutta assieme gente che sicuramente condivide la passione
per questo strano mondo di Internet e che cerca di condividere un certo
modello di lavoro.... devo ammettere che mi faceva una certa impressione
sentirmi a 33 anni il "vecchio" del floor.. :-))) (Capiamoci, mi pareva
anche di essere un po' all'asilo nido... ;-))

E qui forse nasce una considerazione: mi viene il sospetto che ci sia piu'
gente che voglia lavorare nell'IT di quella che il mercato puo'
ragionevolmente accogliere. Ieri sembrava proprio cosi' e non credo che
questo trend cambiera' in futuro, anche perche' questo e' un mercato dove
anche le aziende che rimarranno in piedi da qui alla fine dell'anno sono
comunque piene di trentenni. Per almeno dieci anni qui non ci sara'
bisogno di grande ricambio, anzi.

Detto questo ritorniamo al Webb.it.... quest'anno c'erano diversi
interessanti seminari.. ne ho seguiti un paio sull'XML.. che ancora non ho
capito esattamente come sara' possibile: a) vendere b) gestire , ma
diciamo che l'impressione e' che sia utile... e uno, che ci tengo a
citare, veramente interessante sul Web Marketing tenuto dal dott. Lorenzo
Montagna di www.lavapiubianco.com . Suggerisco a tutti visita sul sito!
(Nota bene: non ho royalties sul libro :-)

Poi c'era la nuova area tematica, definita Webb.it PRO.. teoricamente
destinata ad un'utenza aziendale.. ci fosse stata questa utenza poteva
anche essere una buona idea.. !! :-)))))))

L'utenza aziendale ieri non c'era (e figuriamoci se si e' mossa oggi)....
del resto c'e' poco da fare, salvo lodevoli eccezioni, che colgono offerte
estremamente convenienti, oggi nessuno investe una lira, soprattutto nella
PMI media del Nord-Est.

Da citare: lo stand di Tecniche Nuove con i libri di Hops, Veniceplaza che
ha sponsorizzato la presenza al Webb.it del simpaticissimo John "Maddog"
Hall, mega guru di Linux e la standista di Alias/Wavefront che raccoglieva
i bigliettini da visita dei visitatori interessati (dicevano) al noto
applicativo Maya...... :-)) !

Tiriamo le somme: tanta gente simpatica, pronta a fare qualsiasi cosa,
(anche bella, per carita').. ma un mercato che non c'e' e che anche quando
ripartira' (e devo dire che qui in zona si registra qualche avvisaglia di
ripresa in alcuni settori, si ricomincia a vendere qualche servizio extra
oltre a quelli essenziali).. sicuramente non sara' in grado di assorbire
l'offerta presente.

Mah... diciamo che si esce dal Webb.it con forti dubbi..... da dove
ripartira' veramente il mercato? E soprattutto, da chi?

Da Settembre in avanti, chissa' che si capisca! Buona estate a tutti :-))

Sandro