SaaS - una buona operazione marketing

Ciao lista,

torno nuovamente a "provocare" con un nuovo argomento, decisamente lontano da quello politico dove vi ho coinvolto l'ultima volta. Oggi vorrei parlare di SaaS, questa nuova moda che pervade tutto l'IT mondiale.

A parer mio il Software as a Service è solo un altro modo di chiamare l'ASP, con l'unica differenza che parlando di ASP si poneva l'accento sulla tecnologia che è alla base dei software fuibili via web, ora invece l'attenzione viene dirottata sul beneficio; ma la sostanza non cambia: oggi come 7/8 anni fa si può fruire di un software aziendale semplicemente connettendosi ad internet.

Tutti considerano l'ASP come un flop degli anni passati, senza considerare che forse i tempi non erano semplicemente maturi e le aziende non sentivano ancora la necessità di poter essere connessi con la propria azienda in tempo reale da qualsiasi parte del mondo.

Ora che, sull'onda di blackberry - smart card e wireless, la mobile enterprise si sta affermando e comincia ad essere una reale necessità, l'ASP è ormai considerato obsoleto, un flop degli anni passati che farebbe fatica a riaffermarsi come concetto forte. E perché non cogliere l'occasione di legare la nascente moda del Web2.0 e parlare di Software as a Service come evoluzione dell'ASP?

Ma in realtà il SaaS è solo un altro modo per dire: "Ti forniamo un software fruibile via web su piattaforma ASP".

E tutti gli aspetti positivi di una piattaforma ASP sono stati magicamente insabbiati da una bella operazione di marketig. Quando l'essenza fa più della sostanza.

Quanto scommettete che la prossima frontiera sarà il Software as a
Solution?

E la sostanza? Sarà leggermente abbellita, ma rimarrà sempre la stessa.
Ciao a tutti,

Mirna Pacchetti
http://queicattiviragazzi.spli nder.it