Socialnetworks 'nazionalpopolari'

Carissimi amici,

Ho notato che comunque a parte l'omnicomprensivo Linkedin che va molto
bene per gli USA e per il resto del mondo, Italia compresa dove conta
quasi ormai 11.000 iscritti, vi sono anche alcuni network che funzionano molto bene su alcune 'piazze' specifiche e che probabilmente sono anche più
funzionali per azioni 'mirate'.

GERMANIA:

OpenBC (www.openBC.com) un social network tedesco che a me personalmente
ha convinto molto per alcune features interessanti come ad esempio i
thumbnail con le foto degli iscritti ed un ottimo sistema di messaggistica
interna.
Il look sobrio unito alla semplicità dell'interfaccia (disponibile in tre
lingue) mi sembrano molto adatti a questo genere di siti e poi da un paio
di query ho visto che è molto ben frequentato ... un must per aziende e
professionisti che abbiano contatti frequenti con i crucchi!

GRAN BRETAGNA:

Ecademy (www.ecademy.com) Social Network fondato da Thomas Power, vero e
proprio Networker (vi consiglio di leggere per curiosità il suo profilo
su Linkedin ... praticamente un mito!) rappresenta un grande spotlight
sulla scena UK e raccoglie un numero impressionante di White Collars
londinesi ma anche un bel po' di Startupper con prodotti interessanti in
ambito ICT.
Ecademy è molto informale ed è molto facile entrare in contatto attraverso
qualsiasi tipo di messenger con gli appartenenti a questa vera e propria
business community.
Tra l'altro Ecademy è l'unica al momento ad avere un'italian branch con
sede a Milano che organizza periodicamente degli incontri molto informali
e simpatici (Ecademy Pizza) per offrire un momento di aggregazione tra i
soci.

USA:

Se Linkedin non dovesse bastarvi c'è Ryze (www.ryze.com) purtroppo questo
sistema è stato messo molto in secondo piano dal ben più noto Fratello
Grande Linkedin (o se pensamo alla quantità spaventosa di informazioni che
ha nel suo database ... potremmo anche dire Grande Fratello ;o)).
In ogni caso è molto usato in USA e potrebbe magari servire da
integrazione anche se l'interfaccia (molto 'american' appunto) mi sembra
un po' più adatta ai Classifieds anzchè a questo tipo di servizi.

Un caso a parte sembrerebbe Spoke (www.spoke.com) mi sembra più che altro
una replica di Linkedin ... e comunque è il più profit di tutti (servizi
a pagamento) per cui mi sa tanto che è anche il meno frequentato
attualmente
:o)

E l'Italia?

In Italia a parte Bizbureau (www.bizbureau.it) non sono ancora stati
annunciati SocialNetworks autoctoni e comunque Ecademy e Linkedin vantano
già una discreta cerchia di Italian Connections per cui mi sa che come al
solito sarà il modello anglosassone (speriamo modellato il meglio
possibile sul mercato italiano) a dettare legge.

Nell'intanto non possiamo fare altro che usare nella maniera migliore
possibile i tools che già abbiamo, magari incrociandoli tra loro se
vogliamo potenziarne gli effetti a secondo dei paesi con cui vogliamo fare
business.

A voi la parola!

CARMELO CUTULI
--> www.cutuli.it
--> cell. 347.83.82.211
--> MSN MESSENGER (melocrema@hotmail.com)
--> YAHOO MESSENGER (melocrema@yahoo.it)
--> https://www.linkedin.com/profi le?viewProfile=&key=67462
C/O ASSOCIAZIONE SOLACRIA
C.so Italia, 70 - 95014 Giarre (CT)
Voice/Fax: 178.223.5146
www.solacria.it - info@solacria.it