Strategia o follia?

Buongiorno a tutti,

seguo la lista da alcuni mesi ma, come molti, sono rimasto finora in
ricezione, senza dare contributi.

Vorrei sdebitarmi a questo punto chiedendo a tutti cosa ne pensate delle
strategie di Fastweb.

Premetto che sono, nonostante tutto, cliente Fastweb, anche se ciò è
avvenuto esclusivamente per demeriti della concorrenza più che per meriti
di Fastweb.

La questione è questa: ha senso spendere decine di milioni di euro in
pubblicità, sponsorizzazioni e visibilità in generale sui media, quando
poi si lascia assolutamente carente il customer care, e il livello di
servizio offerto in generale?

E' senz'altro vero che la poca efficienza dei nostri operatori di
telefonia costituisce una barriera al cambiamento da parte degli utenti
finali, terrorizzati dalla possibilità rimanere impigliati nelle maglie
di questi pachidermi di burocrazia per mesi, però a mio avviso un utente
insoddisfatto, è sempre un cliente poco fidelizzato, quindi potenzialmente
poco remunerativo per Fastweb che, ricordiamolo, spende centinaia di
milioni di euro per raggiungerlo con la fibra.

Mi spiego meglio: Fastweb è una società che si rivolge ad un target
sicuramente attento alla tecnologia e che, come giustamente espresso nel
nome stesso della società, vuole velocità. Questa velocità non si misura
però soltanto in bit al secondo, ma in tante cose che vanno a comporre il
livello di servizio complessivo, cose su cui Fastweb è stata, sin dalla
sua costituzione, estremamente carente.

Senza scendere in casi specifici e aneddoti su cui potrei scrivere per
giorni e giorni, ne basti uno per tutti:

lunedì scorso, la rete Fastweb è andata giù in tutta Italia (la notizia è
stata ripresa dalle agenzie di stampa), fino a metà del pomeriggio,
rendendo impossibile navigare, mandare email, ecc. Il numero del customer
care ovviamente non rispondeva o dava occupato, sul sito non è apparsa
alcuna notizia in merito al ripristino e, anche dopo il ripristino della
rete non è stata mandata ai clienti alcuna comunicazione, come se non
fosse successo niente.

E' possibile, secondo voi, che una società del genere cresca e proliferi
nel tempo basandosi su una strategia del genere? Perché?

Grazie a tutti,

Simone Marini
http://www.softpeople.it/ - http://netpeople.softpeople.it /