Supereva e il supermuro (di gomma)

Come ci si comporta coi muri di gomma?

Sono mesi che cerco di togliere la sottoscrizione alla mailing list di
"Supereva" che mi arriva implacabile -e imperterrita- tutti i santi giorni
che dio manda in terra. A nulla sono servite le e-mail di protesta prima,
quelle di supplica poi.

L'"assistenza" se ne sbatte, gli altri indirizzi non rispondono o
addirittura rimandano indietro i messaggi.

[This is a permanent error; : Sorry, no mailbox here by
that name. (#5.1.1)]

Le procedure di disattivazione non funzionano. Quelle di help neppure. Il
login non riconosce la password e l'indirizzo della pagina personale di
configurazione che arriva in calce all'e-mail rimanda in realta' a quella
generica del portale. Insomma non funziona niente. Un autentico muro di
gomma.

Ma c'e' anche un altro problema, molto fastidioso e che si trascina ormai
da anni: quelli di Supereva sono divenuti i proprietari dei contenuti di
freeweb.org sul quale avevo dei siti, e di cui non e' piu' possibile
tornare in possesso per pasticci vari di freeweb.org prima (sistemi
hackerati eccetera) e per il menefreghismo pressoche' assoluto di
Superva poi, nonostante alcuni messaggi iniziali di rassicurazione.

Decine di tentativi per comunicare con qualche responsabile sono stati
tutti inutili. Nessuno si prende la briga di risolvere il problema, e
dopo la solita mail di circostanza (quando c'e') cala il buio, l'oblio,
il nulla.

Trovo questo modo di comportarsi estremamente deplorevole e, in
definitiva, poco serio.

Alessandro