Valutazione e vendita di un sito

Salve a tutti.

Ne ho preliminarmente parlato con Elena, tengo a precisare.
Problema teorico e pratico.

Un soggetto ha deciso di "porre in vendita" il sito che ha realizzato,
attivo sul "mercato" da vari anni, per propri impegni concorrenti e
sopravvenuti.

Con l'espressione "porre in vendita" possiamo ricomprendere:

a) la cessione definitiva di tutti i diritti sul sito
b) la cessione temporanea di tutti i diritti sul sito

Come "diritti" sul sito intendo:

a) domain name
b) contenuto del sito
c) pubblicità e indotto
d) software per l'aggiornamento del sito medesimo.

Il sito, nello specifico, è un c.d. "portale dedicato", ovvero un sito
monotematico che parla esclusivamente di determinati oggetti (informatici,
ovviamente)

A vostro giudizio, tenendo presenti i "tradizionali" elementi che sono
usati per valutare un'azienda (e ritengo che non vi siano poi delle
particolarità così diverse per la valutazione di un sito, salvo la
facilità "mnemonica" di ricordare il domain name), quali potrebbero essere
i parametri per giungere ad una "corretta" valutazione del sito medesimo?

Commenti in lista e...proposte in privato, ok?

Avv. Luca-M. de Grazia
------------------------------------------------------------ Patrocinante in Cassazione
Netfax: 178 605 4327
PGP Key (DSS/RSA) on www.degrazia.it/infodirnet/chi avi.htm