Video pubblicita' sugli streaming

Ciao a tutti,

se esiste una possibile inefficacia della pubblicita' in Rete quando si
tratta di banner (l'utente medio - o per
lo meno io - tende a non farci caso), negli spot infilati nei video
streaming, direi, il pericolo e' l'opposto. Si fa partire il video e non
si puo' "cambiare canale" o "andare
a incipriarsi il naso" su quei pochi secondi di pubblicita' iniziale.

Se per una serie di streaming la pubblicita' e' sempre la stessa, il tutto
diventa ossessivo e odioso.... Io non sopporto piu' gli spot di Windows
che aprono i filmati di Cnet (ne trovate alcuni qui:
http://www.cnet.com/broadband/ 0-7057175.html?tag=vid#
)

Qualcuno si e' gia' preoccupato di notare che in questo caso, data
l'inevitabilita' dell'esposizione al video, le possibilita' di nausea da
parte dell'utente possono
essere molto piu' elevate di quelle televisive?

Ciao a tutti, Fabio.

-- Fabio Metitieri
Era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti (Paolo Conte)