Vini: e-commerce e consumatori

Ciao a Elena e a tutta la lista,

Sabino chiede "Quanto e' perseguibile l'e-commerce sui vini?" e Luigi
indaga sull'"Identikit del consumatore di vini online".

In mancanza di dati, offro uno spunto di riflessione. Gli allegati degli
estratti conto di carte di credito hanno sempre - e dico sempre da quando
sono stati creati - riportato offerte di vini e prelibatezze
gastronomiche. Evidentemente sul target 'possessori di carte di credito'
la vendita per corrispondenza / a distanza dei vini funziona. Ora anche
sulle newsletter via e-mail delle carte di credito.

Chi compra a distanza con c/c basandosi sulle scarne informazioni
pubblicate, e' un perfetto consumatore online. Cambiano le modalita' di
raggiungerlo.

Da amante dei (buoni) vini che NON ha mai acquistato vino online, le
risposte che posso dare alle domande di Sabino sono le seguenti:

(1) Quanto puo' essere importante focalizzarsi anche su mercati esteri?

Abbastanza: consiglierei mercati tedeschi, inglesi e americani (tutti
quelli che invadono la Toscana, per intenderci).

(2) Perche' un navigatore generico dovrebbe acquistare online una

confezione di vino, di una marca che non conosce?
Per curiosita', comodita' e convenienza, ma deve essere ben attratto e ben
informato.

(3) Quali dovrebbero essere i fattori chiave di successo per una marca

non conosciuta?
Particolarita', curiosita', qualita', informazioni: vitigno autoctono o
poco conosciuto con fattori attrattivi; metodi di produzione; curiosita'
sulla zona; indicazioni sugli abbinamenti; assistenza online; e cosi' via.
A mio parere, chi compra deve sentirsi trattato come in Enoteca. Quando
scelgo un nuovo vino mi 'affido' ai consigli del sommelier o perche'
incuriosito da quanto scritto sull'etichetta.
Convenienza e sicurezza: prezzo accessibile e inferiore all'Enoteca;
garanzia del trasporto (fattore delicato per il vino); garanzia del cambio
se la bottiglia e' 'andata'.

Vendere bottiglie singole mi sembra difficile, a meno che non siano di
gran qualita' e alti prezzi. Il trasporto inciderebbe troppo sul costo
finale!

Esempio di poche informazioni ma con offerta di assistenza online di un
sommelier (newsletter odierna carta di credito):

Ricco e fantasioso cesto contenente:
- 1 bottiglia di Brunello di Montalcino D.O.C.G.
- 1 bottiglia di Banfi Brut Metodo Classico
- 1 bottiglia di "Florus" Moscadello di Montalcino D.O.C. Vendemmia

Tardiva ( 0,500 lt)

- 1 bottiglia di "Cum Laude" Sant' Antimo D.O.C.. Supertuscan
- 1 confezione di Prugne Secche Denocciolate di Montalcino (250 gr)
- 1 confezione di Cantucci di Montalcino (500 gr)
- 1 confezione di Miele Millefiori (500 gr)

Prezzo: 97€. Non compro, grazie (di che anno sono i vini?).

Saluti a tutti,

Francesco