Vino, oh vino !

E mi sono tenuto, ero tentato di iniziare con una velenosissima e
immerita battuta su riccardo che pensava come una massaia - gli chiedo
perdono per il peccato di intenzione ;-)

Ciao Elena, ciao Lista, Venturini in testa.

Si vede che la mia componente femminile è emersa più del solito.

Comunque grazie per la "immeritata", perdòno sempre le battute dette senza
cattiveria -e poi le battute dei miti non si discutono-

Io non ho statistiche, ma penso. Non nego il "successo" commerciale dei
brick, del tetrapack, se ne venderà anche tanto, in relazione al vino
imbottigliato, ma questo fatto non si oppone alla realtà. Quel vino, per
continuare a essere venduto, deve superare la differenza con il vino
imbottigliato, difatti cerca di negare questa differenza, la finta
riunione ha questo scopo.

In più io dico che quei signori si sentono di
serie B, altrimenti andrebbero per la propria strada senza proporre
confronti, peraltro perdenti in partenza. Perché nessun gourmet, cuoco,
enologo, ristoratore, ammetterà mai che quel vino sia paragonabile a
quello in bottiglia. Il solo fatto che non sia in bottiglia ti dice che il
produttore stesso non ritiene giustificata la spesa per un altro tipo di
confezionamento. Se avesse un vino di pregio si comporterebbe in modo
diverso, non credi ? Opinione mia, ma derivata da colloqui con produttori.

Ma poi, ne vendono tanto, ma solo in Italia o anche all'estero ? Quali
sono le percentuali delle vendite ? Io noto i massai e le massaie che
prendono bottiglie dagli scaffali, ma ne vedo pochi col cartone. Non è che
ne vendono tanto in Svezia, dove per una bottiglia di Barbera si
spenderebbero 100 euro ?

Comunque capisco e approvo il tuo pragmatismo, badiamo ai fatti, i numeri
parlano. Allora propongo un'altra domanda. Dobbiamo considerare valido
solo il fattore vendite, per il successo di una azienda ? Prima o poi il
prodotto verrà considerato obsoleto, inutile, sorpassato, e può essere
ignorato dal consumatore anche se non è cambiato. Perché allora non
sforzarsi di cambiare altre cose ? Hanno duemila conferenti ? Duemila ?
Che incidenza può avere un rinnovo ( e nuovo indirizzo ) annuale delle
cultivar pari al 5% del fatturato ?

Poi, sarà proprio così importante per loro rinunciare al vetro ? Cos'è, un
princìpio, un dogma, un comandamento? Cartone o morte ?
Non sarà piuttosto un prodotto di puro mktg ?

Anche io ho qualche anno. Tutte le aziende che hanno detto: non cambio
piano di mktg, non faccio pubblicità su altri mezzi, non cambio politica,
non cambio prodotto, sono decotte. Al momento potevano anche ridere, i
numeri gli davano ragione, ma poi il tempo ha fatto giustizia delle loro
incapacità a rinnovarsi. Temo che il tentativo di accreditarsi come
produttori "di un vino di buona qualità, solo che viene conservato in modo
diverso", possa rivelarsi un indice di crisi.

LimohetfielD: Hai ragione per i tappi, infatti dopo aver subito l'ultima
delusione credo che li adotterò anche io, tanto li trovo anche in
bottiglie pregiate, di produttori di buon livello. A mio avviso quando
dici >vedo vini con bottiglia di vetro e discreta etichetta venduti a
0,80? a bottiglia: vino assolutamente scarso malgrado la confezione
decente.<

confermi quanto penso. La massaia e il massaio cercano disperatamente di
trovare un prodotto che costi come il cartone, ma gli faccia fare un'altra
figura alle casse e con gli amici a tavola. Tanto la qualità è la stessa.
Allora per Tavernello il cartone è davvero una religione. Oppure una
decisione manageriale. Miope. Vivi nel catering, la stessa qualità in
vetro erode le quote di vendite, perché non cambiare ? Chi ha qualche anno
risponda.

A proposito della Roncato e di come fa il vino a uscire se l'aria non
entra, non voglio pensare che dentro ci sia un qualche tipo di gas che si
espande e che permette la fuoriuscita del vino, spero che qualcuno mi dica
di no ( e mi spieghi come si versa, allora).

Ho scritto davvero tanto, ma il vino mi appassiona...e poi ho cercato di
dare risposta a tutti.

Che la Lista sia con Voi (anche a tavola).

Riccardo Garavaglia.