Visualizzazione siti web: utilità e concetti

Salve,

Da qualche tempo mi stavo chiedendo se effettivamente lo standard della
risoluzione dei monitor fosse l'800x600 con il conseguente dimensionamento
dei siti web, ottimizzati per lo più appunto per tale risoluzione.

Secondo me forse si sta passando al 1024 x 768 anche perchè ormai i 17
pollici sono molto diffusi...è vero però che molti enti oppure ufficio
hanno ancora il classico 15'.

Mi pongo questa problematica perchè il secondo me il design di un sito web
risente molto del fatto se viene pensato per un 800 x 600 oppure per un
1024 x 768; mi spiego..

Prendiamo ad esempio il sito della Levi's; www.levi.com, entriamo nella
sessione Americana...
visto a 1024 tutto quello spazio bianco intorno non dice gran chè...e
secondo me il design del sito perde parecchio; per accertarvene, basta che
riducete la finestra ad un ipotetico 800 x 600 e noterete come,
"ingabbaito" il sito in una finestra che gli sta "a pennello", la grafica
del sito aumenti di potere comunicativo e risulti molto più gradevole nel
suo complesso.

Ovviamente esistono moltissimi siti, e forse così dovrebbe essere, che si
adattano a qualsiasi risoluzione, è il caso as esempio dell'affermatissima
sapient (www.sapient.com), la cui home page se a 800 x 600 o a 1024, beh,
è perfetta in ogni caso...

Certamente si deve fare distinzione tra le due tipologie di sito e di
target, questo è ovvio...non parliamo poi dei vari siti "sperimentali"
dove le dimensioni standard vengono ignorate del tutto...

La questione iniziale cmq è quelle della limitazione progettuale di un
sito in base ad una data risoluzione...l'esempio della Levi's mi sembra
calzante...se il sito viene visto con la risuluzione per la quale è stato
"disegnato" è perfetto (poi ovviamente sono giudizi personali); se viene
visto a risoluzioni maggiori perde(secondo me) di quell'impatto che ha a
800 x 600.

La soluzione è progettare un sito a 800 x 600 pensando cmq a come si vedrà
a risoluzioni maggiori, ma anche qui si entra in "conflitto d'immagine";
spesso infatti un sito "incorniciato nel suo 800 x 600 è perfetto e
stupendamente bello (in questo "articolo" parlo dell'aspetto grafico, non
dell'usabilità e altre cose, che do per presconato che accompagnino il
buon design), appena si cerca di inserirlo in un contesto, beh, cambia del
tutto il suo aspetto...e spesso questo elemento ci fa cambiare
completamente l'aspetto del sito...lo modifichiamo per "fargli calzare"
uno sfondo...

Sarete daccordo con me che un buon web designer deve saper ottimizzare
tutti questi elementi e la bravura magari sta anche in tutto quello che ho
appena esposto(ovviamente non solo..) e quindi realizzare un prodotto
adatto a tutte le risoluzioni, su questo siamo daccordo...ma la questione
è che spesso un prodotto "incorniciato" dovrebbe rimanere tale e dovrebbe
essere visto solo a 800 x 600 o solo a 1024, infatti la questione vale
pure all'incontarrio...spesso un sito è più valido a 1024 che ha
risoluzioni minori...

Direte voi:"individua il target e in base a quello ottimizza"; questo è
corretto...ma alla luce di tutte queste problematiche e molte altre che
per motivi di tempo e spazio non elenco, secondo me ci muoviamo verso il
1024 x 768; voi che ne pensate?

Forse continueremo ancora a produrre siti per l'800 x 600 ma non sarebbe
corretto cominciare a standardizzare i 17 pollici?

Qualcuno sa fornirmi delle fonti o direttamente quale percentuale di
utenti utilizza il 1024 x 768?

Se qualcuno ha trovato interessante le mie riflessioni mi piacerebbe
approfondirle.

Un saluto a tutti, buon lavoro...

Martin Benes