Vivere con lo spam

Saro' scemo, ma a me lo spam ha sempre messo allegria.

Mi ha sempre fatto sentire parte della grande Rete e, nei primi anni
quando non conoscevo nessuno e ricevevo quattro email al giorno (oggi sono
4 al minuto), mi dava qualcosa da leggere, mi faceva sentire un "vero
internauta".

Oggi ne ricevo tantissimo, con un sacco di pornazzi (ebbene si', una volta
ho detto: ok, mandatemi 'ste Jpeg settimanali... e' stata la fine) che
hanno comunque arricchito la mia cultura: sia di internet marketing
(studiare le strategie del porno e' istruttivo), che di turbe sessuali
(tutto sommato anche quelle mettono allegria, se sei a posto).

Lo spam e' una seccatura? Certamente, e lo e' ancor di piu' se si paga il
tempo di connessione. Pero' ogni tanto mi arrivano informazioni
interessanti, e qualche volta veramente utili.

Per esempio, mi arrivano dei pezzi di direct marketing da leccarsi i baffi
(almeno per chi e' del mestiere, come Gianni Lombardi). Ok, sono in
inglese (finora lo spam italiano che mi arriva e' scarsissimo come
qualita' e quantita'), ma ragazzi! questi si' che sanno scrivere il direct
marketing.
E quindi dallo spam io imparo cose che non conosco.

Come l' "underground internet marketing" (ok, e' una mia definizione).
Sono quelle decine o centinaia di persone (la maggior parte americani, ma
ci sono inglesi, australiani, polacchi, danesi, persino un nigeriano che
sta a Mosca) che producono "infoproduct" (tipicamente ebook, ma anche
libri in carta, e-newsletter, siti protetti) su "come fare business su
Internet". E' se i venditori sono centinaia, gli acquirenti sono migliaia.
E il giro d'affari interessante.

Un mondo a me sconosciuto (quanti di voi lo conoscono?), nonostante mi
occupi professionalmente di internet dal 1995. Un aspetto di business
della rete inimmaginabile. E, di nuovo, molto istruttivo per chi si occupa
di internet marketing.
E tutto questo grazie a uno spam in una mattina di novembre.

Insomma, io con lo spam non solo convivo, ma vivo. Per me e' una parte
indissolubile dagli altri aspetti di Internet. Un po' come le malattie,
che arrivano, stai male, diventi piu' forte, impari qualcosa su di te e
sugli altri.

Marco Deveglia


Medius
P.zza S.Maria Beltrade, 1
20123 Milan MI
Italy