Web marketing sull'arte, qualche risposta

Buongiorno Lorena, buongiorno alla lista,

Mi chiamo Maria Emanuela Adinolfi e sono il Direttore Generale di
Artonline.

Dopo aver visto la sua richiesta sulla Mlist ho controllato la posta
elettronica della redazione del sito e ho trovato la richiesta d'aiuto fra
le mail ancora da smistare (ci è arrivata il 10 maggio).

Premetto che è difficile per strutture piccole e piene di lavoro come la
nostra dare seguito alle numerose richieste di laureandi, e in ogni caso
consiglio a tutti di presentarsi piu' approfonditamente ovvero:

1. In cosa si laurea, dove e con quale relatore
2. Qual è il taglio della tesi
3. Se avesse un indice da mandarci tutto ci sarebbe piu' chiaro
4. Come è arrivata a conoscere il nostro sito
5. Quale spazio darebbe alla nostra esperienza nel suo lavoro
6. Elementi che ci facciano comprendere qual è il suo grado di conoscenza
della rete

Cerco ora di darle le risposte che chiede:

1. In questo momento Artonline è un sito di contenuti. Se lo ha navigato
con attenzione avrà visto che non facciamo commercio elettronico. Fornirle
dei dati al riguardo non ci è possibile.

2. Il sito registra un traffico di circa 600.000 impressions mensili (dati
di marzo), circa 3050 unique visistors, 3700 visistor sessions e 6000
document views al giorno. Secondo noi sono risultati ottimi per un portale
così fortemente targettizzato e sul quale si è investito pochissimo in
comunicazione. Tra l'altro di mese in mese i numeri sono
significativamente in crescita.

3. In Artonline, attorno al forum, si sta costruendo una Comunità Virtuale
solida e molto animata che certamente contribuisce a generare traffico e a
testimoniare un crescente interesse su questi argomenti (oppure che anche
un target notoriamente poco tecnologico - quallo degli interessati
all'arte - si avvicina a internet)

Ora, che cosa intende per "capire un po' meglio come si sta muovendo il
marketing dei prodotti/servizi culturali su web"?

Pensa al ticketing on line?
O al marketing di un evento culturale?
O alla vendita di opere d'arte sul web?
O alla vendita di libri, cataloghi, merchandising museale?
O alla frequentazione di mostre virtuali?
In che senso "muovendo"?

Sono a disposizione di tutti per domande piu' precise (almeno, che abbiano
obiettivi piu' precisi).

Grazie per l'attenzione, grazie alla lista per i numerosi spunti di
riflessione,

Maria Emanuela Adinolfi
www.artonline.it