Webmarketing nel settore food

Cari partecipanti alla lista vorrei avviare con voi un confronto sul
settore food.

Lavoro da poco in una azienda italiana leader in questo settore, che
intende sviluppare l’efficacia dellla sua presenza in rete.

Il sito esiste già, esteticamente bello ma un pò lento da navigare, e
dovrebbe servire a creare un dialogo diretto con il consumatore, visto che
con il trade il rapporto e la conoscenza è già garantita dalla rete
vendita.

Quindi uno strumento per raccogliere informazione sul consumatore finale
ed anche per avviare un attività di e-commerce soprattutto per articoli
specificamente pensati per il periodo natalizio.

I problemi:

Perchè il non addetto ai lavori dovrebbe interessarsi ad un sito food?
Come ce lo porto?E perché dovrebbe tornarci?

Mia idea sarebbe quella di rendere il nostro sito un punto di riferimento
per le informazioni sul mondo della nutrizione. Quindi rassegne stampa con
articoli od approfondimenti in questo campo. Alcuni di tipo scientifico
divulgativo, anche con attenzione al mondo delle biotecnologie, altri più
leggeri (i cibi afrodisiaci, cosa mangiare in spiaggia…). Comunque tutto
cercando di comunicare al consumatore la nostra attenzione per la qualità
del prodotto, in tutta coerenza con la nostra intenzione di puntare su
prodotti "certificati".

2) sul sito esiste già un giochino e la società che ci gestisce il sito ha
pensato di metterne in rete un altro, una sorta di trivia sul mondo
nutrizionale.

-A me pare un'idiozia: ma chi è che perde tempo a giocare online ad un
trivial "gastronomico"? Ma i vertici dell'azienda questo giochino lo
vogliono per forza. Ma non è meglio allora un gioco stupido stupido tipo
un pacman che mangia i nostri prodotti? e magari il trivial metterlo sotto
forma di test?

3)vendere i propri prodotti: conviene farlo sul proprio sito od
appoggiarsi ad una struttura di e-commerce esterna già affermata?

Io propenderei per la seconda soluzione anche se non ho idea di quale
"percentuale" esiga il market virtuale di turno per mettere nelle sua
vetrina i miei prodotti. Sapreste cmq indicarmi i market virtuali italiani
e stranieri più importanti?

4) Vorrei che il mio visitatore compilasse un form fornendomi alcune sue
informazioni. Cosa gli offro in cambio?

  • io avrei pensato ad una newsletter contenente una sintesi della rassegna
  • stampa sul mondo della nutrizione di cui ho detto sopra. Chi la volesse
    poi leggere completa dovrebbe riconnettersi al nostro sito.

    Oppure un buono sconto da stampare dopo aver compilato il form e da
    presentare al punto vendita per acquistare il nostro prodotto con uno
    sconto significativo.

    Mi fermo qui perché mi pare di aver già scritto troppo a lungo.

    Le questioni in ballo sarebbero molte di + e riguardano anche una
    riflessione più ampia sul wm nel food.

    Scusandomi per la probabile disorganicità del mio intervento, aspetto
    comunque con fiducia le vostre opinioni.

    Saluti a tutta la lista

    Corrado Peperoni (proprio un cognome adatto al settore food, vero?)