YouTube & brothers: si vedono le prime crepe...

Cara lista,

Vorrei tornare sull'argomento YouTube (e affini: in realtà quello che vorrei discutere è il modello di business - se di business si può parlare in un modello privo di revenues).

Come avete letto in questi giorni, Google Italia è stato messo nel mirino dei magistrati, poiché il nostro codice penale (e ritengo quelli di molti altri Paesi) contiene un concetto più o meno recita così: "non impedire un evento che si ha l'obbligo giuridico di prevenire equivale a cagionarlo".

Ora, se questo è vero, un'area incontrollata dove qualunque filmato possa essere "affisso" e messo a disposizione del pubblico contiene (vorrei dire per definizione o per statistica, come preferite) anche filmati e files contrari "all'ordine pubblico o alla pubblica morale" o, addirittura, con caratteri penalmente rilevanti come nel caso della pedofilia, della violenza privata, delle torture, ecc.

E se, dunque, i guardiani della legge di più Paesi decideranno di applicare questa norma, che ne sarà dei tanto declamati modelli YouTube e simili?

E, per inciso, quanto rapidamente si vaporizzerà il miliardo e 650 milioni di Euro pagato da Google (ancorché in azioni) per questa genialata?

Un salutone a tutta la lista

Luca

Luca M.Cenci

MAGELLANO SOLUZIONI
Mobile: +39 335 210224
Phone: +39 02 677 40 203
Fax: +39 02 677 40 250
www.magellanosoluzioni.it