Expedia "monopolista" dei viaggi

10/11/2015

E' ancora in via di approvazione dalle autorita' competenti in US, ma sembra che Expedia stia attuando una politica da highlander,  acquisendo aziende travel in tutta la filiera in modo da diventare quasi monopolista nel settore.

Ci sono naturalmente implicazioni sia dal punto di vista dell'offerta rispetto al cliente finale (per esempio, saremo ancora in grado di avere una sana competizione fra offerte di viaggio o il cartello che si creera' ci impedira' di accedere a prezzi migliori cambiando provider?) ma forse ancor piu' interessante dal mio punto di vista e' come l'azienda armonizzera' i vari brand in portafoglio: sotto un unico cappello, lasciando i singoli brand separatamente, cercando uniformita' nell'esperienza utente, o creando un login unico per tutti i siti del gruppo?

Sara' interessante vedere gli sviluppi di questa strategia di acquisizione la cui piu' recente manifestazione e' il deal con HomeAway (di cui fino a Giugno 2015 e' stato presidente e COO uno dei miei ex manager in PayPal, Brent Bellm. Brent ha portato l'azienda all'IPO nel 2011 con circa $37/share con tassi di crescita delle revenue del 29% YoY): una dichiarazione di guerra nell'arena competitiva di Airbnb di cui penso vedremo presto i risultati dal punto di vista della comunicazione e dell'offerta.

http://www.geekwire.com/2015/expedia-to-acquire-homeaway-for-3-9b-in-cash-and-stock/